BUONE PRATICHE PER LA MOVIMENTAZIONE E LA CONSERVAZIONE

guainaBUONE PRATICHE PER LA MOVIMENTAZIONE E LA CONSERVAZIONE

Pannelli isolanti
Si raccomanda di portare il materiale in cantiere poco prima della sua posa in opera. Se non è possibile, occorre immagazzinarlo sul posto in condizioni idonee e al riparo.Mantenere i pannelli nei loro imballi originali e seguire attentamente le indicazioni riportate sulle confezioni dell’isolante.

La prolungata e diretta esposizione alla luce solare, in particolare ai raggi ultravioletti, può determinare ingiallimento o deformazioni permanenti dei manufatti soprattutto se a base di materiale plastico cellulare espanso (polistirene, poliuretano, poliisocianurato, ecc.) che, quindi, vanno necessariamente protetti.

Per quanto riguarda il comportamento al fuoco, la classificazione può variare a seconda del tipo di schiuma o della natura dei rivestimenti che compongono il pannello coibente. La classificazione di reazione al fuoco verrà espressa come appartenenza ad una “Euroclasse” contraddistinta da una lettera (da A a F).

E’ da evitare il contatto diretto con altri prodotti che contengono componenti volatili o solventi e con mastice d’asfalto ad alta temperatura.
Nel caso di verniciatura, incollaggio o altro tipo di rivestimento aggiuntivo, occorre verificare la compatibilità dei prodotti utilizzati con il pannello isolante (leggere attentamente le istruzioni riportate sul prodotto).

Membrane bitume polimero
I rotoli devono essere sempre immagazzinati in posizione verticale.

Lo scarico dei rotoli dall’automezzo dovrà essere fatto con la massima attenzione e cautela; in nessun caso i rotoli sfusi devono essere lasciati cadere dall’automezzo o essere scaricati per ribaltamento del cassone.

Sovrapporre al massimo due pallet fra di loro.

Si raccomanda di portare il materiale in cantiere poco prima della sua posa in opera; se non è possibile, occorre immagazzinarlo sul posto in condizioni idonee ed al riparo.
Mantenere i rotoli al riparo dal sole e dalle intemperie, ad una temperatura non inferiore a +5°C.

Qualora i rotoli debbano essere stoccati all’aperto, su pallet, è bene praticare delle aperture nel polietilene termoretraibile di protezione in modo da far circolare l’aria ed evitare surriscaldamento.

Un pallet di materiale pesa circa una tonnellata; il piano su cui viene appoggiato deve, quindi, poter resistere a questo peso. Ricordare questa informazione quando si carica il materiale sul tetto.

L’irraggiamento solare ha un potere disgregante su tutti i materiali organici, che varia a seconda dei
materiali stessi.
Pertanto, soprattutto in presenza di isolante termico:

  • si raccomanda di impiegare sempre almeno due strati di Membrane bitume-polimero nella progettazione di qualsiasi manto impermeabile su qualsivoglia tipo di copertura, (tranne quando specificatamente indicato: Stratos Program per impermeabilizzazione bituminosa monostrato);
  • i raccomanda di utilizzare sempre, quale strato a finire, una membrana autoprotetta con scaglie di ardesia o altra graniglia naturale che diminuisca l’assorbimento termico del manto e quindi limiti il potere disgregante della radiazione solare sullo strato di base. È possibile utilizzare, come ripiego tuttavia meno efficace, una membrana liscia come manto superficiale, purché protetta con vernice riflettente all’alluminio o sintetica di colore chiaro.
    ATTENZIONE: in questo caso si dovrà utilizzare sempre una membrana B.P.P. (bitume-polimero-plastomero) e mai una membrana B.P.E. (bitume-polimero-elastomero). Protezioni di tipo pesante quali ghiaia ovvero superfici pedonabili o carrabili sostituiscono bene sia l’autoprotezione che la verniciatura. La norma EN 13707 non prevede l’impiego di membrane BPE non autoprotette come strato a finire;
  • si raccomanda l’ispezione e la manutenzione sistematiche del manto non coperto da protezione pesante onde migliorarne la durata nel tempo. Se esiste verniciatura, questa va ripristinata periodicamente;
  • le membrane elastomeriche non sono verniciabili: possono essere protette;
  • si sconsiglia la posa di membrane bitume polimero direttamente su cemento cellulare.

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...